Controllo costruzioni







La costruzione delle navi e dei galleggianti deve essere eseguita in cantieri e in stabilimenti i cui direttori siano muniti della prescritta abilitazione. La costruzione delle navi e dei galleggianti della navigazione interna può essere eseguita in cantieri e in stabilimenti di imprese autorizzate dall’ispettorato compartimentale, mediante inclusione in apposito elenco tenuto a norma del regolamento.Il controllo tecnico sulle costruzioni marittime è esercitato dal Registro italiano navale nei limiti e con le modalità stabilite da leggi e regolamenti.
 
Il controllo della nuova costruzione,offerta da Nicola Bartolini, puo essere molto utile  a chi non ha il tempo a dispozione per sorvegliare la costruzione della nave. La sorveglianza  parte dall’impostazione della chiglia, che deve avvenire nei tempi previsti e in conformità con quanto stipulato con il Cantiere Costruttore.
Periodicamente vengono  effettuate le visite presso il cantiere, che avranno lo scopo di accertare la qualità e lo stato di avanzamento dei lavori.
Ogni visita prevvede il rilascio o spedizione  del rapporto all’ interresato sulla situazione dei lavori  e delle prove in mare,la consegna del documento tecnico completo con tutta la cronaca del principio dei lavori, la descrizione della costruzione degli impianti di bordo, la documentazione tecnica del cantiere.Per il rilascio della documentazione vengono eseguite tutte le prove stabilite dall’Ente di Certificazione.